Skip to content

Obiettivo decarbonizzazione dell’economia: l’Unione Europea investe più di un miliardo in progetti innovativi

L’Unione Europea, per perseguire i propri obiettivi di decarbonizzazione dei processi industriali e di rendere più green l’economia – indirizzando gli investimenti sempre più in chiave ESG -, ha destinato più di 1,1 miliardi di euro al finanziamento di 7 progetti innovativi su larga scala nell’ambito del fondo per l’innovazione al fine di introdurre sul mercato tecnologie che possano apportare un vero cambiamento per le industrie ad alta intensità energetica, per le imprese che si basano ancora sull’uso dell’idrogeno, del carbonio e nei processi di produzione di sostanze chimiche, dell’acciaio, del cemento, delle raffinerie, della produzione di calore e dell’energia elettrica.

I Paesi interessati saranno: Belgio, Italia, Finlandia, Francia, Paesi Bassi, Norvegia, Spagna e Svezia.

A parlarne è lo stesso Frans Timmermans, Vicepresidente esecutivo della Commissione europea, che ha spiegato come: “L’innovazione è fondamentale per trovare le soluzioni necessarie a conseguire nel decennio in corso l’obiettivo di 1,5 gradi. Oltre a una marcata riduzione delle emissioni, l’innovazione ci mostra la via per realizzare gli obiettivi dell’accordo di Parigi. La decisione odierna fornisce un sostegno concreto a progetti nel settore delle tecnologie pulite in tutta Europa e permette una maggiore diffusione delle tecnologie di punta in grado di sostenere e accelerare la transizione verso la neutralità climatica. Il nostro pacchetto “Pronti per il 55 %” propone di aumentare i finanziamenti al Fondo per l’innovazione in modo che un numero ancora maggiore di progetti innovativi europei possa lanciarsi nella corsa mondiale all’innovazione climatica.”

I 7 progetti sono stati selezionati per il finanziamento nell’ambito del primo invito a presentare proposte del Fondo per l’innovazione relativo a progetti su larga scala (progetti over 7,5 milioni di euro) e sono stati valutati da esperti indipendenti con i seguenti criteri: 1) capacità di ridurre le emissioni di gas a effetto serra rispetto alle tecnologie convenzionali, 2) decarbonizzazione dei processi industriali, 3) capacità di innovare, 4) grado di maturità, 5) scalabilità dei progetti, 6) efficacia in termini di costi.

I progetti selezionati hanno iniziato a predisporre le singole convenzioni di sovvenzione con l’Agenzia esecutiva europea per il clima, l’infrastruttura e l’ambiente (CINEA), organismo esecutivo del fondo; secondo le previsioni le strutture dei progetti saranno finalizzate e presentate nel primo trimestre del 2022, così da consentire alla Commissione di adottare la relativa decisione di concessione e di iniziare a erogare le sovvenzioni.

Il 26 ottobre la Commissione ha pubblicato il secondo invito a presentare progetti su vasta scala con scadenza al 3 marzo 2022; sono ammesse nuove candidature e, nel caso in cui il progetto non fosse stato approvato o preso in considerazione durante il primo invio, è stata data a tutti i progetti respinti la possibilità di ripresentarsi.

Per ulteriori informazioni

Progetti su vasta scala del Fondo per l’innovazione

Sito web del Fondo per l’innovazione

Secondo invito a presentare progetti su vasta scala

Proposta di revisione della direttiva EU ETS

Decarbonizzazione
Nuova Sabatini

Con la Nuova Sabatini largo agli investimenti green al Sud

La Nuova Sabatini Green & Sud finanzierà le imprese del Mezzogiorno stimolando l’acquisto di macchinari
Continua
Get Digital

“Get Digital: Go Green & Be Resilient”, dall’Europa un piano per rendere l’industria più resiliente e indipendente

Get Digital: Go Green & Be Resilient  prevedono la creazione di un network di industrie
Continua
Sport e Periferie 2022

Fondo Sport e Periferie 2022: 50 milioni di finanziamenti

Comuni e Capoluoghi di Provincia avranno tempo fino al 15 giugno per presentare la propria
Continua
EIC

EIC Scale Up 100: Bando per gli Unicorni deeptech del futuro

Il bando dell’EIC prevede finanziamenti e supporto per 100 startup o aziende deeptech con possibilità
Continua
Smarter Italy

Smarter Italy: pubblicato il 1° Bando per la mobilità sostenibile di Borghi e Città

Al via “Smarter Italy”, il programma del Mise – Miur – Mitd per promuovere la
Continua
Digital Transition Fund

Digital Transition Fund, 300 milioni per startup e PMI

Grazie al Mise e CDP Venture Capital SGR, con il Digital Transition Fund saranno investiti
Continua