Skip to content

L’Accordo di partenariato tra Italia e UE per l’utilizzo dei Fondi Strutturali è vicino

Mancano solo pochi dettagli per la definizione dell’Accordo di partenariato tra Italia e Unione Europea per programmare l’utilizzo dei Fondi strutturali 2021-2027 che, come promesso dal Ministro per il Sud e la coesione territoriale, On. Mara Carfagna, potrebbe essere pienamente perfezionato entro l’estate.

I Regolamenti europei che disciplinano i Fondi strutturali e d’investimento sono stati pubblicati il 30 giugno sulla Gazzetta Ufficiale dell’UE e dal giorno successivo sono entrati in vigore, concludendo così il primo passaggio formale, che precede la definizione dell’intesa con i singoli Stati membri.

Nel frattempo, i colloqui tra Roma e Bruxelles si sono intensificati e nei giorni scorsi il Ministro Carfagna ha avuto un confronto diretto con il Commissario europeo per la Coesione e le Riforme, Elisa Ferreira, nel corso del quale sono stati illustrati i 10 Programmi Operativi Nazionali (PON) presentati dall’Italia, con particolare attenzione al nuovo PON Salute, rivolto all’innovazione tecnologica in campo sanitario, e al PON Legalità, progettato in maniera più definita rispetto al ciclo 2014-2020. Tra le parti è stato preso l’impegno di tenere sotto osservazione e monitorare le azioni incluse nei vari PON, per evitare sovrapposizioni con i progetti finanziati con il PNRR.

Tema di confronto e dibattito è stato anche il nuovo ruolo assunto dall’Agenzia per la Coesione territoriale, grazie alle norme inserite nel decreto-legge “Semplificazioni” che le hanno conferito poteri ispettivi e di monitoraggio sui programmi finanziati dai fondi di coesione europei e/o nazionali; l’Agenzia potrà inoltre intervenire in sostituzione degli enti che dovessero mostrare ritardi o inadempimenti nella loro azione ed assumere le funzioni di soggetto attuatore degli interventi, attraverso una centrale di committenza.

Fondi Strutturali
Nuova Sabatini

Con la Nuova Sabatini largo agli investimenti green al Sud

La Nuova Sabatini Green & Sud finanzierà le imprese del Mezzogiorno stimolando l’acquisto di macchinari
Continua
Get Digital

“Get Digital: Go Green & Be Resilient”, dall’Europa un piano per rendere l’industria più resiliente e indipendente

Get Digital: Go Green & Be Resilient  prevedono la creazione di un network di industrie
Continua
Sport e Periferie 2022

Fondo Sport e Periferie 2022: 50 milioni di finanziamenti

Comuni e Capoluoghi di Provincia avranno tempo fino al 15 giugno per presentare la propria
Continua
EIC

EIC Scale Up 100: Bando per gli Unicorni deeptech del futuro

Il bando dell’EIC prevede finanziamenti e supporto per 100 startup o aziende deeptech con possibilità
Continua
Smarter Italy

Smarter Italy: pubblicato il 1° Bando per la mobilità sostenibile di Borghi e Città

Al via “Smarter Italy”, il programma del Mise – Miur – Mitd per promuovere la
Continua
Digital Transition Fund

Digital Transition Fund, 300 milioni per startup e PMI

Grazie al Mise e CDP Venture Capital SGR, con il Digital Transition Fund saranno investiti
Continua