Skip to content

Il PNRR e lo Sport, 1 miliardo di investimenti per favorire benessere ed integrazione sociale

Cosa prevedono le politiche europee per lo Sport ed il ruolo nel Recovery Plan italiano

 

Il mondo dello Sport rappresenta una delle principali reti associative italiane; tra associazioni e società sportive si contano intorno alle 70 mila unità mentre gli sportivi superano i 20 milioni. Questo fa si che lo sport abbiamo un impatto anche in altri settori nevralgici dell’economia, come il turismo (estivo e invernale), l’industria manifatturiera, le infrastrutture ma anche la sanità, la formazione e l’inclusione sociale.

Proprio per il grande impatto trasversale, nel PNRR è stato previsto un budget pari a 1 miliardo di euro, da suddividere in due linee di investimento: infrastrutture (principalmente nelle scuole, a cui sono stati destinati 300 milioni di euro) e la creazione di impianti e parchi attrezzati (700 milioni).

La creazione (o il rinnovo) di infrastrutture sportive nelle scuole ha l’obiettivo di fornire i mezzi agli educatori che favoriscano l’apprendimento di uno stile di vita sano, favorendo allo stesso tempo l’apprendimento ed il benessere psico-fisico degli studenti.

La seconda tipologia di investimento ha a disposizione la maggior parte del budget previsto e punta alla realizzazione o la ristrutturazione di impianti sportivi e parchi urbani attrezzati, con particolare attenzione alle periferie, alle zone più degradate e alle persone svantaggiate che così avranno la possibilità di integrarsi ed aumentare la propria inclusione sociale in un contesto sano e virtuoso.

L’implementazione del progetto si articola in tre fasi:

1) analisi preliminari e azioni necessarie per preparare al meglio gli appalti pubblici, come l’identificazione e l’analisi di base;

2) fase di avvio e realizzazione dei progetti selezionati;

3) monitoraggio e verifica del livello di implementazione dei progetti, al fine di individuare quelli più efficaci da promuovere e replicare.

I progetti finanziati dovranno sostenere:

  • la costruzione e la riqualificazione di impianti sportivi, ubicati in aree svantaggiate del Paese comprese le periferie metropolitane;
  • la distribuzione di attrezzature per le aree svantaggiate;
  • il completamento e l’adeguamento di impianti esistenti.

PNRR Italia

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza per l’inclusione e l’integrazione sociale

Sport
Nuova Sabatini

Con la Nuova Sabatini largo agli investimenti green al Sud

La Nuova Sabatini Green & Sud finanzierà le imprese del Mezzogiorno stimolando l’acquisto di macchinari
Continua
Get Digital

“Get Digital: Go Green & Be Resilient”, dall’Europa un piano per rendere l’industria più resiliente e indipendente

Get Digital: Go Green & Be Resilient  prevedono la creazione di un network di industrie
Continua
Sport e Periferie 2022

Fondo Sport e Periferie 2022: 50 milioni di finanziamenti

Comuni e Capoluoghi di Provincia avranno tempo fino al 15 giugno per presentare la propria
Continua
EIC

EIC Scale Up 100: Bando per gli Unicorni deeptech del futuro

Il bando dell’EIC prevede finanziamenti e supporto per 100 startup o aziende deeptech con possibilità
Continua
Smarter Italy

Smarter Italy: pubblicato il 1° Bando per la mobilità sostenibile di Borghi e Città

Al via “Smarter Italy”, il programma del Mise – Miur – Mitd per promuovere la
Continua
Digital Transition Fund

Digital Transition Fund, 300 milioni per startup e PMI

Grazie al Mise e CDP Venture Capital SGR, con il Digital Transition Fund saranno investiti
Continua