Skip to content

Bando da 262 milioni per finanziare progetti di ricerca biomedica

Il Ministero Salute, grazie a PNRR e Next Generation EU, pubblica bando per finanziare progetti di ricerca biomedica

 

Inizia oggi, mercoledì 27 aprile 2022, la possibilità di presentare domande e progetti per accedere al bando  per potenziare il sistema della ricerca biomedica in Italia.

Il bando, dal valore di oltre 262 milioni di euro, sarà finanziato e gestito dal Ministero della Salute che usufruirà dei fondi messi a disposizione dal Piano Nazionale di Ripresa e Resistenza e dal programma “Next Generation EU” dell’Unione Europea; è previsto, entro l’anno prossimo, la pubblicazione di un secondo bando che avrà lo stesso importo e le stesse finalità in ambito di ricerca biomedica.

I fondi, utili al potenziamento delle capacità di cura e ricerca, avranno la finalità di finanziare progetti (di durata almeno biennale) in merito a:

  • malattie rare: budget 50 milioni, destinati a potenziare le strutture e i centri specializzati, aiutandoli ad integrare sistemi d’eccellenza e modelli innovativi, allineandoli ai più alti standard internazionali
  • malattie croniche non trasmissibili, ad alto impatto sui sistemi sanitari e socio-assistenziali: budget 162 milioni, da utilizzare per sovvenzionare progetti di ricerca su fattori di rischio e previsione, eziopatogenesi e meccanismi di malattia
  • proof of concept: 50 milioni di euro per progetti che mirano a colmare il gap tra ricerca e industria, che si crea nell’intervallo tra la fase della scoperta e quella della messa a punto.

Sono soggetti abilitati a presentare domanda (anche ad essere capofila di progetto):

  • Regioni e Province Autonome
  • Istituto superiore di sanità
  • Istituto nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro
  • Agenzia per i servizi sanitari regionali
  • Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico pubblici e privati
  • Istituti zooprofilattici sperimentali
  • Aziende Ospedaliere
  • Aziende Sanitarie Locali
  • Aziende Ospedaliere Universitarie
  • altri Enti del SSN, con esclusione di strutture private accreditate con il SSN
  • Università
  • Enti di ricerca pubblici
  • Soggetti privati No Profit

I progetti dovranno rispettare alcuni requisiti, come la partecipazione dei giovani, la gender equality e la riduzione del divario di cittadinanza, oltre che:

  1. almeno il 40% del finanziamento richiesto a soggetti attuatori che hanno una stabile organizzazione delle attività di ricerca nel Mezzogiorno;
  2. garantire almeno il 30% di ricercatrici e collaboratrici;
  3. rispettare le quote per i giovani ricercatori (età inferiore ai 40 anni) previste dal bando, sia per il personale con rapporto di lavoro già in essere sia per i giovani ricercatori da assumere.
Ricerca Biomedica
Comuni

MITE: Bando da 320 milioni per incentivare la sostenibilità e l’efficienza energetica dei Comuni

Dall’8 novembre i Comuni potranno candidarsi per ottenere i fondi del MITE per operazioni di
Continua

Innovation Fund Large Scale, bando europeo da 3 miliardi per l’idrogeno verde

La Commissione Europea ha stanziato 3 miliardi per il bando Innovation Fund Large Scale per
Continua
Sport e Salute

Sport e Salute: 25 milioni per progetti con impatto sociale

Sport e Salute ha stanziato ulteriori 25 milioni per finanziare progetti che coniugano lo sport
Continua
Trasporti

Trasporti: dall’Europa in arrivo 5,12 miliardi di investimenti

L’Agenzia esecutiva europea per il clima, l’infrastruttura e l’ambiente finanzierà progetti per rendere i trasporti
Continua
Banca Europea per gli Investimenti

La Banca Europea per gli Investimenti stanzia oltre 15 miliardi di euro per combattere il cambiamento climatico

La Banca Europea per gli Investimenti investirà in azioni per il clima, trasporti sostenibili, innovazione
Continua
Brevetti+

Brevetti+: dal 24 settembre al via il nuovo bando

Brevetti+, il cui budget è pari a 30 milioni, ha come obiettivo quello di finanziare
Continua