Skip to content

Sanità: attivi bandi del PNRR per oltre 3 miliardi

Al centro dei progetti per il rinnovo del settore Sanità le Case e gli Ospedali di Comunità, le COT e l’anti sisma

 

Invitalia ha recentemente pubblicato le procedure di gara per servizi tecnici e lavori per la realizzazione di nuove strutture e/o il potenziamento di quelle esistenti del SSN – Servizio Sanitario Nazionale, come previsto dal PNRR.

Sono stati previsti 1189 interventi, con un budget stimato di oltre 3,2 miliardi di euro, che saranno indirizzati – come previsto dagli accordi quadro – agli operatori del campo della Sanità e della Salute in grado di realizzare progetti, lavori e operi pubbliche che portino valore aggiunti e potenzi l’attuale sistema delle Case di Comunità, degli Ospedali di Comunità, delle Centrali Operative territoriali e per rendere gli Ospedali anti sismici.

La scadenza per la presentazione delle offerte è prevista per il 14 settembre 2022.

Per ognuna delle suddette quattro aree di intervento, il Ministero della Salute – sul proprio sito istituzionali – ha chiarito le finalità, i risultati aspettati ed il budget per rendere possibili i progetti.

Case di Comunità

Il Ministero della Salute ha previsto investimenti pari a 2 miliardi di euro per la realizzazione, il rinnovo e l’efficientamento tecnologico delle attrezzature delle Case di Comunità che, per definizione, dovranno essere luoghi fisici di prossimità e facile individuazione dove la comunità può accedere per poter entrare in contatto con il sistema di assistenza sanitaria, sociosanitaria e sociale.

Ospedale di Comunità

Per la realizzazione degli Ospedali di Comunità, ovvero di strutture sanitarie di ricovero sul territorio che svolgono un’attività intermedia tra domicilio e ricovero ospedaliero, il Ministero della Salute ha stanziato 1 miliardo di euro di budget.

L’investimento sarà finalizzato per la realizzazione di 400 strutture sanitarie sul territorio per assistere pazienti soggetti a patologie croniche o acuzie minori che, per problemi di idoneità, non possono essere assistiti a domicilio.

Centrali Operative Territoriali

Le Centrali Operative Territoriali sono strutture predisposte a svolgere una funzione di coordinamento della presa in carico della persona e raccordo tra servizi e professionisti al fine di assicurare continuità, accessibilità ed integrazione dell’assistenza sanitaria e sociosanitaria.

Il Ministero della Salute, per la realizzazione di almeno 600 COT, ha stanziato 280 milioni di euro, ripartiti in:

  • oltre 103 milioni di euro da destinare alla realizzazione di almeno 600 COT,
  • oltre 42 milioni di euro da destinare all’interconnessione aziendale,
  • oltre 58 milioni di euro ai device a supporto degli operatori e dei pazienti,
  • 50 milioni di euro da destinare alla implementazione di un progetto pilota per i servizi di IA – Intelligenza Artificiale a supporto dell’assistenza primaria, per verificare le opportunità e i rischi relativi all’implementazione di tali strumenti all’interno del SSN,
  • oltre 25 milioni di euro da destinare al Potenziamento del Portale della Trasparenza, con la finalità di fornire al cittadino informazioni in ambito sanitario di facile accesso, chiare e univoche, assicurando la necessaria integrazione tra le differenti fonti informative già esistenti, a livello nazionale, regionale e locale.

Ospedali Anti Sismici

Parte del piano di attività degli investimenti previsti dal PNRR, mira a delineare un percorso di miglioramento strutturale nel campo della sicurezza degli edifici ospedalieri, adeguandoli alle vigenti norme in materia di costruzioni in area sismica.

Per attuare i seguenti piani, il Ministero ha destinato oltre 1 miliardo e 600 milioni di euro per il finanziamento dei progetti in corso e 1 miliardo e 450 milioni di euro per il finanziamento del Fondo Nazionale per gli Investimenti Complementari (PNC) con le due seguenti finalità:

  • Ristrutturazione e interventi per l’adeguamento delle strutture del patrimonio del Servizio sanitario nazionale alla normativa in materia di antisismica, individuate nell’indagine delle esigenze espresse dalle Regioni.
  • Realizzazione di ulteriori interventi pluriennali di consolidamento e adattamento sismico delle strutture, volti al rinnovo e alla modernizzazione del quadro fisico e tecnologico dei beni immobili della sanità pubblica.
Sanità
Comuni

MITE: Bando da 320 milioni per incentivare la sostenibilità e l’efficienza energetica dei Comuni

Dall’8 novembre i Comuni potranno candidarsi per ottenere i fondi del MITE per operazioni di
Continua

Innovation Fund Large Scale, bando europeo da 3 miliardi per l’idrogeno verde

La Commissione Europea ha stanziato 3 miliardi per il bando Innovation Fund Large Scale per
Continua
Sport e Salute

Sport e Salute: 25 milioni per progetti con impatto sociale

Sport e Salute ha stanziato ulteriori 25 milioni per finanziare progetti che coniugano lo sport
Continua
Trasporti

Trasporti: dall’Europa in arrivo 5,12 miliardi di investimenti

L’Agenzia esecutiva europea per il clima, l’infrastruttura e l’ambiente finanzierà progetti per rendere i trasporti
Continua
Banca Europea per gli Investimenti

La Banca Europea per gli Investimenti stanzia oltre 15 miliardi di euro per combattere il cambiamento climatico

La Banca Europea per gli Investimenti investirà in azioni per il clima, trasporti sostenibili, innovazione
Continua
Brevetti+

Brevetti+: dal 24 settembre al via il nuovo bando

Brevetti+, il cui budget è pari a 30 milioni, ha come obiettivo quello di finanziare
Continua